Boom della raccolta differenziata a Conversano: sfiora l’80%

Boom della raccolta differenziata a Conversano: sfiora l’80%

 

Conversano differenzia bene. A testimoniarlo i dati della raccolta differenziata che nel 2023 sfiora l’80%, dopo essere arrivata a toccare nel 2022 una media dell’81,29% (dati ARPA, Ecotassa 2023).

Ad illustrare, nel corso di una conferenza stampa, i risultati ottenuti a quasi due anni dall’avvio del servizio di igiene urbana gestito da SI.ECO s.p.a., il Sindaco di Conversano Avv. Giuseppe Lovascio, l’Amministratore Unico di SI.ECO s.p.a. Dott. Marco Vasienti e il Direttore Area8 – Comandante della Polizia Municipale Avv. Ten. Col. Francesco Vita.

Conversano, rispetto al 2021, ha registrato un notevole incremento di rifiuti avviati a recupero e quindi sottratti alle discariche. Sono state correttamente recuperate circa 800 tonnellate in più di organico, 350 tonnellate in più di plastica, 80 tonnellate di vetro e 180 tonnellate di carta e cartone che, insieme ad altri rifiuti recuperati come oli, indumenti, legno, potature e metalli, hanno portato ad una diminuzione di circa 2.400 tonnellate di materiale conferito erroneamente (l’equivalente in peso di 1.500 auto gettate in discarica).

Presentato in conferenza anche un vademecum con consigli utili per perfezionare la raccolta differenziata dei rifiuti. L’obiettivo della guida distribuita alla cittadinanza è quello di consolidare le buone pratiche già messe in atto dai conversanesi e, al contempo, migliorare il decoro urbano attraverso una serie di azioni, come, ad esempio, la nuova modalità di raccolta della carta: alle famiglie del centro urbano, infatti, sono stati forniti contenitori in sostituzione dei sacchi di carta abitualmente utilizzati. Inoltre, la partecipazione dell’AroBa8 alla Gara unica di conferimento agli impianti di recupero di materia consentirà al comune di Conversano di ottenere notevoli vantaggi per continuare a potenziare il servizio di gestione dell’igiene urbana.

 

Seguono le dichiarazioni:

Giuseppe Lovascio – Sindaco di Conversano

I risultati ottenuti ci rendono orgogliosi. Soprattutto abbiamo ottenuto una notevole diminuzione della produzione globale di rifiuti solidi urbani. Questo è stato possibile grazie al duro lavoro ed alla professionalità di molti e della sinergia tra la nostra Polizia Locale e l’azienda appaltatrice. La strada giusta è stata intrapresa, ma l’obiettivo è fare sempre meglio impegnandoci per ridurre gli abbandoni e per moltiplicare i comportamenti virtuosi sino a raggiungere l’obiettivo della tariffa puntuale.

Marco Vasienti – Amministratore Unico di SI.ECO s.p.a

I dati presentati oggi sono il frutto della collaborazione tra l’azienda, l’Amministrazione e la Polizia Municipale. Un ringraziamento speciale va ai cittadini che si sono dimostrati virtuosi e agli operatori. Insieme, con il loro impegno, hanno contribuito quotidianamente a rendere Conversano una città amica dell’ambiente. Il nostro obiettivo continuerà ad essere quello di garantire un servizio in linea con le esigenze della cittadinanza e all’altezza delle aspettative della comunità.


Polignano a Mare sfiora l’80% di raccolta differenziata

Polignano a Mare sfiora l’80% di raccolta differenziata

Continua a crescere la percentuale della raccolta differenziata a Polignano a Mare, uno dei quattro comuni dell’AroBa8, che a marzo 2023 ha sfiorato l’80%. Dall’avvio nel 2021 del servizio di igiene urbana gestito da Navita srl nel comune barese, i dati sono cresciuti costantemente registrando un aumento di circa 30 punti percentuali, passando dal 49% del 2021 al 79,94 % di marzo 2023.

I risultati raggiunti sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa alla presenza del Sindaco di Polignano a Mare Vito Carrieri, dell’Assessore alla Polizia Locale e Gestione dei Rifiuti e Bonifica di Polignano a Mare Antonio Pacelli, del Comandante della Polizia Locale di Polignano a Mare Fernando Virgilio, della Referente della Polizia Locale di Polignano a Mare per l’Ufficio AroBa8 Anastasia Modugno e dell’Amministratore delegato di Navita Francesco Roca.

La gestione del servizio porta a porta ha visto il suo primo banco di prova la scorsa estate, durante la quale Polignano a Mare ha registrato un afflusso di turisti tra i più alti della regione. Ad agosto 2022 il comune ha raddoppiato la produzione pro-capite dei rifiuti, che è passata da 1,2 kg/ab/gg di gennaio a 2,4 kg/ab/gg nel mese di agosto. Nonostante ciò, i risultati ottenuti in poco più di 12 mesi dimostrano un impegno diffuso da parte di tutta la cittadinanza. Al fine di migliorare e rafforzare strategicamente la gestione della raccolta differenziata, anche in virtù dell’alta vocazione turistica di Polignano a Mare, saranno messe in campo numerose azioni migliorative. Il comune è risultato aggiudicatario di un finanziamento, nell’ambito del PNRR – Linea A – Miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, per l’installazione di 4 isole ecologiche intelligenti, ovvero postazioni fisse per tutte le frazioni di rifiuto completamente alimentate da pannelli fotovoltaici, costruite con materiali sostenibili e ad accesso controllato tramite trasponder e/o APP. Un processo, quindi, di gestione integrata dei rifiuti pensato e progettato con uno sviluppo tecnologico volto ad ottenere elevati standard quali-quantitativi mediante un sistema di Business Intelligence. Un ulteriore finanziamento (PNRR) consentirà a Polignano a Mare di dotarsi di un’isola ecologica a uso esclusivo delle attività commerciali (ristorazione), che sarà posizionata in un’area ad accesso limitato e videosorvegliata. All’interno saranno allocati i contenitori per ciascuna frazione di rifiuto (carta, plastica e metalli, vetro, organico e secco residuo). Inoltre, dal 1° giugno 2023 sarà allestita un’isola ecologica mobile in zona stadio, nei pressi del Centro di Raccolta Mobile, con orari mattutini che consentiranno alle attività ricettive, come i B&B, di poter conferire giornalmente i rifiuti differenziati prodotti dai propri ospiti.

Infine, la partecipazione dell’AroBa8 alla Gara unica di conferimento agli impianti di recupero di materia consentirà a Polignano a Mare, e agli altri tre comuni dell’AroBa8, di ottenere notevoli vantaggi per continuare a potenziare il servizio di gestione dell’igiene urbana.

 

Seguono le dichiarazioni:

Vito Carrieri – Sindaco di Polignano a Mare

Sono orgoglioso dei risultati raggiunti. È un trend che continua a rimanere positivo nonostante i flussi turistici registrati siano in costante aumento e non più ascrivibili esclusivamente ai mesi estivi. Ringrazio tutta la cittadinanza e gli operatori commerciali di ogni settore, che hanno lavorato in sinergia per raggiungere questo traguardo. Tra i progetti in procinto di essere realizzati c’è anche la costruzione del nuovo CCR comunale. Possiamo fare ancora meglio e sono sicuro che con l’impegno di tutti renderemo Polignano a Mare una città sempre più sostenibile.

Antonio Nunziante – Presidente Navita srl

I dati presentati in conferenza stampa sono frutto di un lavoro di squadra proficuo attuato tra i diversi attori di un percorso di crescita comune. Continueremo ad impegnarci per raggiungere nuovi traguardi rimanendo al fianco dell’Amministrazione e dei polignanesi, che si sono dimostrati virtuosi e consapevoli. Tutte le nostre azioni saranno sempre all’insegna della sostenibilità e della legalità.

 


Biorepack, il progetto dei 4 comuni vincitore del bando, unici in Puglia

I quattro comuni dell’Aroba8 unici vincitori in Puglia del Bando Biorepack sul riciclo delle bioplastiche compostabili

I comuni di Monopoli, Conversano, Polignano a Mare e Mola di Bari, raggruppati nel bacino dell’Aroba8 (Ambito di Raccolta ottimale), sono l’unica realtà pugliese ad essersi aggiudicata il finanziamento relativo al “Bando Comunicazione Locale 2023” sul riconoscimento e riciclo organico degli imballaggi in bioplastica compostabile, promosso da  Biorepack (Consorzio nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile) e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

Il progetto presentato dai quattro comuni dell’Aroba8 è risultato, infatti, tra i 15 selezionati (su 39 progetti presentati in tutta Italia) che verranno finanziati con un importo totale di 200.000 euro. L’obiettivo del bando era quello di migliorare la qualità della raccolta dei rifiuti in Italia, sostenendo campagne di comunicazione informative sulle caratteristiche delle bioplastiche compostabili e sul loro corretto smaltimento.

Il progetto dell’Aroba8 dal titolo “Occhio al sacchetto!” si è classificato al secondo posto della “Categoria 3-Centro, Sud e Isole con più di 100.000 utenti” e comprende una serie di azioni di comunicazione e informazione rivolte capillarmente a più destinatari (cittadini, scuole, stakeholders e utenze commerciali) per aumentare la qualità e la quantità degli imballaggi di materiale compostabile da inviare agli impianti di recupero e promuovere una maggiore consapevolezza delle caratteristiche delle bioplastiche compostabili con lo scopo di migliorare la raccolta dell’umido.

L’elenco completo dei progetti vincitori è disponibile sul sito di BIOREPACK:

https://biorepack.org/comunicazione/news/selezionati-i-progetti-vincitori-del-bando-comunicazione-locale-2023.kl


Mola di Bari, nei primi 10 mesi del 2022 la media della raccolta differenziata si attesta al 77,86 % e il secco residuo si riduce del 40,80%

Mola di Bari, nei primi 10 mesi del 2022 la media della raccolta differenziata si attesta al 77,86 % e il secco residuo si riduce del 40,80%

Dopo un anno dall’avvio del servizio di igiene urbana gestito da Navita srl nel comune di Mola di Bari, la percentuale di raccolta differenziata nei primi 10 mesi del 2022 si attesta al 77,86% con una significativa riduzione del secco residuo del 40,80%.

I risultati raggiunti in quasi un anno di servizio sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa alla presenza del Sindaco di Mola di Bari Giuseppe Colonna, dell’Assessore alle politiche ambientali, agricoltura e pesca, bioeconomia e politiche comunitarie Elvira Tarsitano e dell’Amministratore delegato di Navita Francesco Roca.

Di seguito i risultati emersi comparando il periodo gennaio – novembre 2021 con lo stesso intervallo temporale del 2022:

  • riduzione del 7,87 % del rifiuto totale prodotto;
  • aumento dei rifiuti differenziati pari al 9,51%;
  • riduzione del rifiuto indifferenziato pari al 40,80% con un decremento significativo dei rifiuti portati in discarica;
  • aumento percentuale della raccolta differenziata di 12,29%;
  • riduzione della produzione pro-capite di rifiuto su base mensile pari al 6,61%

Tabella

Anno (gennaio – ottobre) 2021
(kg)
2022
(kg)
Variazione
(Kg)
Variazione
(%)
Totale complessivo rifiuti 9.776.401 9.006.752 -769.649 -7,87%
Totale rifiuti differenziati 6.398.841 7.007.372 608.531 9,51%
Totale RSU 3.377.560 1.999.380 -1.378.180 -40,80%
% annuale raccolta differenziata 65,58% 77,86% 12,29%
Prod. Pro-capite (Kg/mese) 37,98 35,47 -2,51 -6,61%
Fonte: Osservatorio rifiuti Puglia

 

Il servizio ha migliorato la qualità del rifiuto, riducendo gli scarti e i costi degli impianti. L’impurità della frazione organica, infatti, è passata dal 6% nell’ottobre 2021 al 2% di ottobre 2022, anche grazie ad una mirata azione di comunicazione ed informazione sull’uso corretto dei sacchi compostabili. Le analisi merceologiche realizzate trimestralmente su tutte le tipologie di rifiuto hanno registrato un netto miglioramento della qualità del materiale, ulteriormente migliorabile, considerato che il secco residuo presenta circa la metà di frazione organica e imballaggi plastici che potrebbero essere recuperati.

Potenziati anche i controlli sul territorio da parte della Polizia Municipale: nel corso del 2022 sono stati effettuati 94 accertamenti in materia ambientale; mentre l’attività di recupero dei rifiuti abbandonati sul territorio si è sostanziata in 20 interventi per grossi quantitativi e 312 interventi di rimozione di piccole quantità.

Presentata durante la conferenza anche la nuova campagna di comunicazione “Correggi il tiro”, firmata dalla società di comunicazione Certe e realizzata in collaborazione con Navita srl, per rafforzare le buone pratiche e promuovere la cultura della raccolta differenziata. Tra le azioni in programma la distribuzione di un vademecum, una vera e propria guida pratica con consigli utili per un migliore e più corretto conferimento dei rifiuti.

Seguono le dichiarazioni:

Giuseppe Colonna – Sindaco di Mola di Bari

“È un primo segnale positivo dell’effetto che possono avere le nuove modalità di raccolta introdotte a novembre dello scorso anno per quel che riguarda la raccolta dei rifiuti a Mola di Bari, mi pare che i dati siano molto incoraggianti avendo superato di gran lunga l’obiettivo minimo previsto del 70%. La salvaguardia ambientale costituisce uno dei cardini essenziali per garantire la sostenibilità del vivere cittadino e l’Amministrazione Comunale ha tra gli obiettivi strategici quello di orientare le azioni oltre che al potenziamento della raccolta differenziata, anche al potenziamento del controllo dell’abbandono incontrollato dei rifiuti, nonché al mantenimento generale del decoro urbano. Proseguono infatti, le azioni di monitoraggio ambientale, controllo e contrasto ai reati ambientali messe in atto dall’Amministrazione Comunale, dal servizio di Polizia locale e dall’ufficio ambiente di Mola di Bari previste dal progetto “Mola Sostenibile” attraverso la gestione di un sistema integrato basato su controlli, tramite l’impianto di videosorveglianza già esistente di proprietà del comune, nonché la messa in funzione, gestione e ripristino delle foto-trappole, oltre a monitoraggio e controllo mediante l’ausilio di autocivetta dotata di videocamera, personale specializzato e droni per l’intero territorio comunale. Queste attività sono volte a garantire impatti in grado di produrre nel tempo cambiamenti tangibili nel comportamento negli stili di vita dei cittadini.”

Elvira Tarsitano – Assessore alle politiche ambientali, agricoltura e pesca, bioeconomia e politiche comunitarie

“Le attività umane, per essere sostenibili, devono rispettare il principio del riuso ciclico dei materiali con una netta riduzione alla fonte della quantità di rifiuti prodotti e dispersi in gran parte nell’ambiente. Perciò, lo scorso giugno è stato inaugurato il Centro del Riuso con lo scopo di sensibilizzare tutti i cittadini a conferire “beni” che non utilizzano. È un modo intelligente per evitare di conferire in discarica risparmiando i costi di smaltimento. Il momento storico che stiamo attraversando di crisi ambientale, economica e sociale rende ancora più evidente la necessità di una inversione della tendenza a considerare il rifiuto in genere come un ingombro di cui disfarsi in ogni modo. Questa logica deve lasciare il posto al concetto di riduzione e riciclo, tipico degli equilibri ecologici del territorio. In questo modo si ripristinano gli equilibri naturali in maniera sostenibile, evitando di incorrere in nuove emergenze, si recuperano preziosi materiali, si sviluppa l’occupazione, si offre possibilità di lavoro e recupero per categorie sociali a rischio di devianza e si migliorano le condizioni igieniche ed ambientali del territorio.”

Antonio Nunziante – Presidente Navita srl

“Abbiamo raggiunto questo primo obiettivo grazie al lavoro di squadra e alla sinergia con Amministrazione comunale e Polizia municipale. Ringraziamo i cittadini molesi che si sono dimostrati virtuosi e consapevoli. Continueremo ad impegnarci per traguardare obiettivi sempre più ambiziosi, con uno sguardo attento ai temi della sostenibilità, della legalità e della salvaguardia dell’ambiente.”


Nuova vita ai beni usati, attivi dal 13 giugno i Centri del Riuso nei quattro comuni dell’ARO/Ba8

Nuova vita ai beni usati, attivi dal 13 giugno i Centri del Riuso nei quattro comuni dell’ARO/Ba8

Sono attivi dal 13 giugno i Centri del Riuso nei Comuni di Monopoli (Via Vincenzo Cuoco, n. 31), Conversano (Via Castellana km 1,5), Polignano a Mare (Via Alcide de Gasperi n. 50) e Mola di Bari (Via Fiume n.13-15), per dare nuova vita a beni ancora utilizzabili, prolungando così il loro ciclo di vita.

Una bacheca virtuale, consultabile comodamente da casa via app o web, consentirà a chiunque di scegliere quale bene prenotare. I beni (giochi, mobili, oggettistica, articoli per l’infanzia ecc. escluse apparecchiature elettroniche ed elettriche), consegnati gratuitamente, dovranno essere funzionanti e in buono stato. Il Centro del Riuso li custodirà mettendoli a disposizione, sempre gratuitamente, di altri utenti interessati per esclusivo scopo personale e non a scopo di lucro.

Modalità di consegna

L’utente che vuole affidare uno o più beni al Centro del Riuso, dopo aver consultato l’elenco delle categorie di beni cedibili, può contattare il numero verde gratuito (presente sul sito https://www.aroba8.it/centri-di-riuso/), per prenotare la consegna.

Ciascun oggetto sarà accettato a titolo di donazione gratuita, fotografato e inserito su app o web, previa valutazione dello stesso e annessa compilazione di un modulo di consegna scaricabile dal sito. Il bene rimarrà nella struttura per un tempo massimo di sei mesi. Alla scadenza verrà trasferito al Centro di Recupero.

Modalità di ritiro

La prenotazione del bene può essere effettuata mediante app o sito. Verrà generato un codice identificativo dell’oggetto scelto utile per il ritiro. Decorsi 7 giorni dalla prenotazione, qualora il bene non fosse stato ritirato, sarà nuovamente disponibile sulla bacheca virtuale.

Possono conferire e prenotare i beni solo gli utenti regolarmente iscritti al ruolo TARI del comune di appartenenza.

Per maggiori informazioni consultare il sito nell’apposita sezione (https://www.aroba8.it/centri-di-riuso/)


Aroba8, presentata la nuova campagna di comunicazione per contrastare l’abbandono dei rifiuti nei quattro comuni

Presentata la nuova campagna di comunicazione per contrastare l’abbandono dei rifiuti nei quattro comuni dell’ARO/Ba8

Monopoli, Conversano, Polignano a Mare e Mola di Bari unite per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. È stata presentata a Palazzo Roberti a Mola di Bari, la nuova campagna di comunicazione dell’ARO/Ba8 realizzata dalla società di comunicazione Certe srl, in collaborazione con l’RTI Navita-Sieco che, con il subappaltatore GreenLink srl Società Benefit, gestisce il servizio di igiene urbana nei quattro comuni. 

L’abbandono dei rifiuti resta una delle maggiori criticità dei territori la cui bellezza e salubrità viene sempre più spesso compromessa da comportamenti poco virtuosi. Nonostante i cittadini dei quattro comuni abbiano dimostrato grande spirito collaborativo nel seguire le regole di una buona raccolta differenziata come dimostrano le alte percentuali raggiunte, il fenomeno degli abbandoni rappresenta ancora una piaga a cui trovare rimedio. Una buona parte dei rifiuti che vengono annualmente lasciati nelle strade cittadine o nelle campagne è rappresentato da ingombranti (materassi, divani, frigoriferi, condizionatori ecc.) che potrebbero essere facilmente recuperati se conferiti correttamente mediante uno dei tanti strumenti messi a disposizione dal servizio di igiene urbana (ritiro a domicilio, consegna a Centri di Raccolta e a Centri del Riuso) rientrando così nel normale circuito di raccolta cittadino, senza trasformarsi in un grave danno all’ambiente.

Per contrastare tale fenomeno è stata concepita una campagna innovativa, illustrata nel corso di una conferenza stampa alla presenza del sindaco di Monopoli Angelo Annese, del sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio, del sindaco di Mola di Bari Giuseppe Colonna, del rup (responsabile unico del procedimento) Antonello Antonicelli, di Francesco Roca, componente del CdA di Navita, impresa capofila dell’RTI che gestisce il servizio di igiene urbana nei quattro comuni e di Antonella Caramia, direttore operativo di Certe srl.

 

La campagna, supportata da un visual fortemente impattante che ritrae provocatoriamente un vecchio materasso usurato, è stata sviluppata dalla società di comunicazione Certe srl utilizzando la moderna teoria del nudge (spinta gentile) che nel 2017 valse il premio Nobel per l’economia al suo ideatore, Richard Thaler. 

L’obiettivo è quello di contrastare l’annoso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti con un approccio innovativo in grado di agire sull’architettura delle scelte, invitando chi ancora non si è uniformato alla maggioranza sociale a conferire correttamente determinati beni, cercando di orientarne le scelte verso comportamenti più virtuosi che possano azionare un vero cambiamento sociale e culturale. La campagna persegue anche lo scopo informativo di fornire ai cittadini tutte le indicazioni utili sui servizi che le aziende e/o i Comuni mettono loro a disposizione per il corretto conferimento dei rifiuti. 

Ad anticiparne il lancio nei giorni scorsi, un flash mob che ha visto protagonisti gli alunni delle scuole elementari dei quattro comuni che, a ritmo di musica, hanno ballato ed estratto da una busta nera di rifiuti un fiore, simbolo di bellezza e speranza per un futuro più rispettoso dell’ambiente. Tra le altre iniziative in programma nei prossimi mesi le feste cittadine che animeranno le piazze principali dei quattro comuni con giochi a premi a tema ambientale, spettacoli e attrazioni tematiche con consigli utili per una corretta raccolta differenziata. A conclusione delle azioni, a luglio, avrà luogo un convegno in cui si approfondiranno tematiche legate all’abbandono dei rifiuti e alla sostenibilità ambientale con la partecipazione di illustri ospiti. 

Seguono le dichiarazioni:

Angelo Annese – Sindaco di Monopoli, Comune capofila dell’ARO/Ba8

Dopo aver avviato un servizio di raccolta differenziata, che ha portato i quattro comuni dell’ARO/Ba8 ai livelli richiesti di raccolta differenziata, dobbiamo concentrarci sugli abbandoni indiscriminati che oggi rappresentano un fenomeno ingiustificabile per il nostro territorio. Abbiamo gli strumenti per garantire una perfetta raccolta come il porta a porta, le isole ecologiche o i centri comunali di raccolta. Servizi che dovrebbero scoraggiare tale fenomeno che però resiste con grave nocumento all’immagine e all’ambiente del nostro territorio. Con questa campagna di comunicazione vogliamo colpire le coscienze di quei cittadini che hanno questa cattiva e insensata abitudine.

Giuseppe Lovascio – Sindaco di Conversano

Contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti è uno degli obiettivi primari dell’amministrazione comunale della città di Conversano. Investire in una buona comunicazione, oggi più che mai, si rende necessario al fine di sensibilizzare sia la cittadinanza che i nostri turisti sulle corrette modalità di conferimento. Siamo quindi chiamati a sostenere costantemente, giorno dopo giorno, azioni concrete che promuovano una rivoluzione culturale, sociale nonché la diffusione e condivisione di comportamenti virtuosi.

Giuseppe Colonna – Sindaco di Mola di Bari

La lotta all’abbandono dei rifiuti è una delle attività che più ci stanno interessando in questi mesi. Sono decine e decine le sanzioni elevate grazie all’ausilio delle fototrappole e ai controlli di polizia locale, guardie ambientali e guardie campestri con le quali abbiamo sottoscritto un’apposita convenzione. Non basta, il problema ritengo sia soprattutto culturale e per questo lanciamo ulteriori iniziative di sensibilizzazione affinché questa sparuta minoranza si renda conto dell’importanza di tutelare il nostro territorio.

Francesco Roca – CdA Navita srl 

Questa campagna socialmente impattante e altamente creativa è il frutto della sinergia tra le amministrazioni comunali che hanno accolto la grande portata innovativa dell’iniziativa, le aziende dell’RTI e la società di comunicazione Certe srl che ha utilizzato le più moderne strategie di nudge per affrontare, con un approccio nuovo, un problema endemico. Siamo sicuri che questa campagna, congiuntamente alle sinergie che l’azienda e gli organi di controllo preposti struttureranno per la lotta all’abbandono dei rifiuti, possa dare una svolta importante verso una riduzione sensibile del problema.


Raccolta differenziata, nuove modalità di conferimento per i positivi al Covid-19

Raccolta differenziata, nuove modalità di conferimento per i positivi al Covid-19

L’Aro Ba 8 (Monopoli, Polignano a Mare, Mola di Bari e Conversano) , in conformità con le indicazioni dettate dall’Istituto Superiore di Sanità (nota tecnica ad interim del 08/03/2022), comunica che anche in presenza di una persona positiva al Sars-Cov-2 si può continuare a fare la raccolta differenziata dei rifiuti, a patto di seguire alcuni accorgimenti per limitare il più possibile errori nella raccolta e nel conferimento dei rifiuti a salvaguardia della sicurezza in ambito domestico e della salute degli operatori ecologici addetti alla raccolta.
In particolare, occorre confezionare tutte le tipologie di rifiuti secondo le regole vigenti sul territorio relative alla raccolta differenziata in modo da non danneggiare e/o contaminare esternamente i sacchi. Ogni qualvolta siano presenti oggetti taglienti, a punta o comunque in grado di provocare lacerazioni dell’involucro (oggetti o frammenti in vetro o metallo), si raccomanda di eseguirne il conferimento con particolare cura (es. avvolgendoli in carta o panni) per evitare di produrre lacerazioni dei sacchi con conseguente rischio di fuoriuscita del loro contenuto. Per tutte le frazioni dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro (della stessa tipologia prevista per la frazione raccolta) o in numero maggiore in dipendenza della loro resistenza meccanica;
Diversamente, fazzoletti di carta, carta in rotoli, mascherine e guanti, tamponi per test per autodiagnosi Covid-19, ecc. dovranno essere inseriti in una busta separata e chiusa, prima di essere introdotti nel sacco dei rifiuti indifferenziati. Tale scelta è stata determinata per limitare il più possibile errori nella raccolta e nel conferimento dei rifiuti a salvaguardia della sicurezza in ambito domestico e della salute degli operatori ecologici addetti alla raccolta dei rifiuti.


Quarta tappa dell’Ecotruck a Polignano a Mare

Quarta tappa dell’Ecotruck a Polignano a Mare

L’Ecotruck è arrivato questa mattina sul Lungomare Cristoforo Colombo di Polignano a Mare per la quarta tappa nei comuni dell’AroBa8. Da oggi fino al 3 novembre sosterà dalle 9 alle 18 in diversi punti della città per informare la cittadinanza sul nuovo servizio di igiene urbana e sensibilizzare gli utenti sulla raccolta differenziata. Chi vorrà potrà anche ritirare il nuovo kit e restituire il vecchio.

Al termine della settimana l’infopoint itinerante riprenderà il suo viaggio per toccare nuovamente tutti i comuni dell’Ambito di raccolta ottimale al fine di continuare ad affiancare e sostenere i cittadini impegnati nel nuovo servizio di raccolta differenziata. 

“Il messaggio che voglio lanciare oggi – ha detto il sindaco Domenico Vitto – è di non avere paura dei cambiamenti ma di rispettarli, perché se li rispettiamo tutti andrà senz’altro bene. Se tutti noi facciamo in modo perfetto la raccolta differenziata, anche se si riducono le frequenze, avremo sicuramente un paese migliore e più pulito. È questo il mio invito”.

Quarta settimana – Polignano a Mare

  • 28.10 – Lungomare Cristoforo Colombo (vicinanze Museo Pascali) 
  • 29.10 – Piazza Papa Giovanni Paolo II
  • 30.10 Parco Giochi Pinocchio
  • 31.10 – Piazza Aldo Moro
  • 02.11 – Largo Cristo (in campagna)
  • 03.11 – Piazza Sant’Antonio


L’Ecotruck arriva a Mola di Bari

Dopo Monopoli e Conversano l’Ecotruck è arrivato questa mattina a Mola di Bari, in piazza degli Eroi, per la terza tappa nei comuni dell’AroBa8 (Monopoli, Conversano, Polignano a Mare e Mola di Bari). L’infopoint itinerante prosegue così la sua corsa con l’obiettivo di informare la cittadinanza sul nuovo servizio di igiene urbana e sensibilizzare gli utenti sulla raccolta differenziata. Il coloratissimo camper sosterà in città per sei giorni fino al 27 ottobre, spostandosi nei diversi punti previsti dal calendario.

A bordo dell’Ecotruck gli eco-facilitatori affiancheranno e guideranno gli utenti affinché prendano dimestichezza con le novità del nuovo servizio. 

“Recatevi all’Ecotruck – ha esortato il sindaco Giuseppe Colonna – e oltre a ricevere tutte le informazioni e i chiarimenti necessari potrete anche ritirare il nuovo kit che utilizzeremo a partire dal 29 novembre quando entrerà in funzione il nuovo servizio di igiene urbana”.  

Terza settimana – Mola di Bari

21.10 – Piazza degli Eroi 9/18; 22.10 – Via Don Giustino Russolillo 9/18; 23.10 – Via Calvani 9/18; 24.10 Loc. Cozze (Lungomare Zara nei pressi dell’attività Oasi) 9/11; Piazza XX Settembre 11/18; 26.10 – Viale Europa Unita 9/18; 27.10 – Piazza dei Mille 9/18


I sindaci di Monopoli, Conversano, Polignano a Mare e Mola di Bari Presentano il nuovo servizio di igiene urbana alle quattro amministrazioni comunali riunite a Conversano

Un confronto corale, aperto e trasparente, tra quattro amministrazioni comunali, per prepararsi all’avvio del nuovo servizio di igiene urbana. Un evento più unico che raro che sottolinea l’esigenza di condivisione dei sindaci dell’Aro/Ba8 e ancora una volta l’unicità dell’Ambito di raccolta ottimale che fonde sotto una regia unica quattro comuni del territorio: Monopoli, Conversano, Polignano a Mare e Mola di Bari. 

L’incontro si svolgerà oggi alle 18.30 al Castello Conti Acquaviva D’Aragona di Conversano, alla presenza dei sindaci Angelo Annese, Giuseppe Lovascio, Domenico Vitto e Giuseppe Colonna, dei consiglieri e degli assessori dei quattro comuni, e delle aziende Navita srl, SiEco spA e Greenlink srl Società Benefit.

Questo primo appuntamento riservato esclusivamente agli amministratori, darà l’avvio ad una serie di incontri pubblici aperti ai cittadini che si articoleranno a partire dal mese di ottobre nelle quattro città, con il compito di fare chiarezza su tutte le novità del nuovo servizio e sciogliere ogni eventuale dubbio.

L’appuntamento offrirà ai sindaci la possibilità di condividere con le loro amministrazioni il percorso sin qui compiuto, in vista dell’avvio previsto per il 29 novembre. 

L’incontro sarà trasmesso in diretta su Canale 7 (ch 74).